Triennio Percussioni

Logo Conservatorio Rossini

 

 

 

STRUMENTI a PERCUSSIONE Corso Triennio di I livello

 

PROGRAMMA ESAME DI AMMISSIONE

La prima prova tende a verificare le abilità strumentali e la maturità musicale del candidato, la seconda le conoscenze teoriche e di cultura musicale di base.

Prima prova
1) Esecuzione di almeno tre studi di tecnica diversa, o di altri brani, a scelta tra i seguenti strumenti: 
a. TAMBURO RULLANTE: brani a scelta del candidato contenente la tecnica dei rulli, con cambiamenti dinamici e di tempo, abbellimenti e accenti come ad esempio:
– M. Peters, Intermediate Snare Drum Studies
– M. Goldenberg, Modern School for snare drum
– A. Cirone, Portraits in Rhythm
b. TIMPANI: brani a scelta del candidato come ad esempio:
– H. Knauer, Paukenschule vol. 1
– S. Goodman, Modern Method for Tympani (da pag. 46)
– R. Hochreiner, Etüden für Timpani vol. 1
c. MARIMBA/VIBRAFONO/XILOFONO: brani di media difficoltà a scelta del candidato su uno strumento a tastiera a due o più bacchette come ad esempio:
– M. Goldenberg, Modern School for Xylophone, Marimba Vibraphone – 39 Studi
– D. Friedman, Vibraphone technique, dampening and pedaling
– W. Schluter, Solobook for vibraphone vol. 1
– J. S. Bach, Trascrizioni per strumenti a percussione di A. Buonomo
2) Esecuzione di un programma della durata minima di 15 minuti comprendente:
a. STRUMENTI RIUNITI: brani a scelta del candidato per strumenti riuniti come ad esempio:
– N. Rosauro, 10 Beginning Studies for multiple percussion (dal n. 4)
– D. Agostini, Metodo per batteria vol. 1/5
b. PASSI ORCHESTRALI: esecuzione di semplici passi orchestrali tratti dal repertorio lirico sinfonico
3) Esecuzione di una scala maggiore e relativa minore con arpeggi, a scelta del candidato (estensione 2 ottave minimo).
4) Lettura estemporanea di un breve brano assegnato dalla commissione.
La commissione si riserva di interrompere la prova in qualsiasi momento.

Seconda prova (Teoria, ritmica, percezione musicale)
1) Leggere un solfeggio estemporaneamente, mediante sillabazione, in chiave di sol con ritmiche complesse consoni al repertorio strumentale o vocale fino al novecento.
2) Leggere un solfeggio estemporaneamente, mediante sillabazione, in setticlavio, di media difficoltà.
3) Lettura cantata di un solfeggio melodico con modulazioni e trasporto, fino a un tono sopra o sotto, di brevi sezioni dello stesso.
4) Scrivere sotto dettatura una breve melodia con alterazioni.
5) Rispondere a domande di teoria musicale generale.

NB: sono esonerati dalla prova i candidati che siano in possesso della certificazione di livello A di TRPM acquisita nei corsi preaccademici del Conservatorio Rossini o delle Scuole con esso convenzionate ovvero in possesso della licenza di Solfeggio di vecchio ordinamento ovunque acquisita.

Seconda prova (Pratica pianistica)
1) Esecuzione di due studi di difficoltà non inferiore a Czernyana 1 ( dal n.25 in poi), Beyer (dal n. 75 in poi), tratti anche da raccolte o metodi di difficoltà equivalente.
2) Esecuzione di 2 brani di cui uno di Bach o di altro compositore del periodo barocco (Telemann, Couperin, ecc…)

Colloquio di carattere generale e motivazionale

 

PIANO DI STUDIO TRIENNIO PERCUSSIONI