Paola Urbinati

Logo Conservatorio graffa

p.urbinati@conservatoriorossini.it
paolaurbinatip@gmail.com
 
Dopo i diplomi in Pianoforte e Direzione di Coro studia la  direzione d’orchestra e d’opera lirica secondo la scuola di Roshdestvensky. Si perfeziona nella direzione di coro e di coro e orchestra sotto la costante guida di Marcel Couraud dell’O.R.F di Parigi ottenendo diplomi di alto perfezionamento. Approfondisce uno spiccato e naturale talento nel “capire la voce” specializzandosi nella didassi delle diverse tecniche vocali (adulte e giovanili) solistiche e d’insieme.

Ha svolto intensa attività direttoriale internazionale alla guida di ensemble cameristici , grande coro, gruppi vocali/ strumentali, dove critica e pubblico internazionale riconoscono eclettismo e caratura vocale dei suoi organici, nonché’ raffinata abilità e proprietà di stile nell’affronto dei più diversi repertori (dal barocco al romantico fino al contemporaneo d’avanguardia).

Ha in attivo brillanti piazzamenti e vittorie in Concorsi nazionali: “Società umanitaria di Milano, e Concorsi  internazionali di Riva del Garda, Stresa. Tours – Francia, Tolosa – Spagna. Tre medaglie d’oro ed il “Grand Prix Citta’ di Atene” per la miglior prestazione assoluta al Teatro dell’Opera. Inviti al prestigioso “Chamber Choir Festivals di San Pietroburgo e al  festival di Spittal. Tournée negli Stati Uniti su rinascimento e barocco italiano con concerti e workshops negli stati di New York, Washington, Connecticut, Pennsylvania, Massachusetts. Presenze a Macerata Opera, Il Violino e la Selce di F. Battiato, Ravenna Festival, Festival Barocco “A vagheggiar Orfeo” di A. Zedda, Ente Concerti -Pesaro  in “An attendant Rossini”. Festival Internazionale – Cagliari, Musica Etnea -Catania, Meeting di Rimini, Progetto Musica Roma, Feste Barocche di Valerio Festi, Emilia Romagna Festival, Lubljana Festival etc.

Interpreta i linguaggi contemporanei di Berio, Nono, Clementi, Scelsi, Vacchi, Mencherini, Tesei, Paert, Pierucci, Pennisi, Baggiani, Forlivesi con presenze in cartelloni di musica contemporanea e commissioni di prime assolute.

Direttore  artistico e musicale  del progetto “Pace in Terra Santa e nel mondo” (foriero dell’operato del “Magnificat Institute School of Music of Jerusalem) con  circa quaranta concerti, meeting interreligiosi, incisioni e pubblicazioni, sotto il patrocinio della Presidenza dei Ministri ed un comitato d’onore di rilievo internazionale.

Compresenze in palcoscenico con  attori quali Valentina Cortese e Giorgio Albertazzi ed una  collaborazione con la Banda della Polizia di Stato.

Già membro della direzione artistica dell’International Choral Music Festival “Pesaro in Chorus” e docente nei corsi musicali dell’ Università dell’età libera. 

Per la  lirica è Maestro di coro con più di trenta titoli d’Opera al suo attivo.

E’ stata responsabile di casting in numerose edizioni del concorso “Primo Palcoscenico” a fianco di L. Alva, A.Corbelli, A. Aman, C. Muti, C.Desderi, concorso  finalizzato a produzioni  del Teatro d’Opera in sinergia con il Conservatorio B. Maderna di Cesena, l’Accademia delle Belle Arti di Bologna, l’Accademia di danza di Roma e l’Associazione Mariani di Ravenna.

Docente nei Conservatori italiani dall’inizio carriera, è  titolare dal 1989 della cattedra di Formazione Corale e docente di Musica vocale da camera nei Corsi Laurea di secondo livello presso il B. Maderna di Cesena (dal 2007). Dal 2018 è titolare presso il Conservatorio G. Rossini di Pesaro.

E’ socio fondatore nonché direttore artistico e musicale dell’Associazione di promozione sociale per bambini e adolescenti “Il Giardino delle voci” .

Ha pubblicato articoli su periodici di musica, riviste di cultura e attività musicali.

 

Dicono di lei:

… La presenza dell’ensemble diretto da Paola Urbinati rappresenta un salto di qualità nella coralità italiana (Y. Yurgens – Il Resto del Carlino);

… Le scattanti voci del laboratoriottantasette, condotte da P. Urbinati, offrono esecuzioni di alta qualità con ottima messa a punto e sempre con un caratterizzante indirizzo esecutivo per una rassegna di valore internazionale (Giampiero Cane – Il Manifesto);

… L’immagine della musica antica esce dalla interpretazione di P. Urbinati fresca e godibilissima colta e rara rivelazione..(Ivana Baldassarri – Il Resto del Carlino);

…Quei liebeslieder Waltzer magistralmente diretti da P. Urbinati (Angelo Martini – Il Meridiano);

… “Magia contemporanea”… sempre alto il livello interpretativo dell’ Ensemble con un culmine nell’opera di Berio, condotto da P. Urbinati con una eleganza impagabile (M. Quaquero – L’Unione Sarda);

…P. Urbinati scatena il ritmo in Tesei… conduce a salvezza nel labirinto musicalissimo beriano, accende il solenne nell’ingegneria di Mencherini (G. Cane – Amadeus);

… La bacchetta di Paola Urbinati, sapiente ed elegante al contempo, ha stupito ancora offrendo una esecuzione appassionante, drammatica e carica di profonda spiritualità… (M. Gemma – Il Meridiano);

… Il bravissimo coro da camera diretto da Paola Urbinati… colgono un suono particolarmente intenso, ricco di armonici nella compattezza del colore e nella varietà’ espressiva (C. Mambelli -L’Opera);

… Ottima prestazione di tutti gli artisti guidati con sicurezza dalla bacchetta di P. Urbinati, grazie a doti quanto mai di concertatore oltre che direttore un’esperienza di ordine musicale, estetico ma anche qualcosa di più’…(G. Gualdoni- la Voce della Vallesina)