Luca Franceschelli

Logo Conservatorio graffa

Luca Franceschelli
FAGOTTO
l.franceschelli@conservatoriorossini.it

LUCA FRANCESCHELLI inizia a 8 anni lo studio dell’oboe con il padre per poi passare al fagotto nella classe di Lorenzo Bettini presso la Scuola di Musica di Fiesole. Ha proseguito gli studi con Marco Postinghel a Fiesole, Paolo Carlini presso l’Istituto “P. Mascagni” di Livorno e Diego Chenna presso l’Hochschule für Muisk di Freiburg im Breisgau, frequentando anche masterclass con Eberhard Marschall, Sergio Azzolini e Giorgio Mandolesi. Ancora studente ha ricoperto il ruolo di primo fagotto dell’Orchestra Giovanile Italiana e dell’European Philarmonic Orchestra con sede a Salisburgo.
Nel novembre 2004 è stato invitato dal Maestro Claudio Abbado a prendere parte al concerto di debutto dell’Orchestra Mozart divenendone membro stabile fino a tutto il 2008. Dal 2011 al 2016 è stato primo fagotto dell’Orchestra Filarmonica Marchigiana. Oggi è primo fagotto dell’Orchestra da Camera di Perugia. Viene regolarmente invitato a ricoprire il ruolo di primo fagotto presso il Gran Teatro La Fenice di Venezia, il Teatro dell’Opera di Roma, l’Ensemble Les Dissonances, l’Orchestra Regionale Toscana, l’Orchestra Haydn di Bolzano e Trento, la Camerata Bern, l’Orchestra del Teatro Lirico di Cagliari, l’Orchestra Sinfonica Siciliana, e collabora con l’Accademia Nazionale di Santa Cecilia, il Maggio Musicale Fiorentino, l’Orchestra della Svizzera Italiana sotto la direzione di prestigiosi direttori come C. Abbado, Bruggen, Gardiner, Gatti, Giulini, Maazel, Metha, Pappano, Petrenko, Pinnock, Tate.
Particolarmente attivo in ambito cameristico, è fondatore del Quintetto Papageno con cui si è esibito nei maggiori festival e sale da concerti (Società del Quartetto di Milano, Lingotto Musica di Torino, Bologna Festival, Cappella Paolina del Quirinale, Unione Musicale di Torino, MiTo Settembre Musica, GOG di Genova, Amici della Musica di Firenze, Associazione Scarlatti di Napoli, Società dei Concerti di Trieste, Stresa Festival, Konzerthaus di Berlino, Festspielhaus di Baden-Baden, Lucerne Festival, Musik Festival Bern, Filharmonia Budapest, Cité de la Musique di Parigi).
Ha registrato per Deutsche-Grammophone, Arkiv, RAI, ORF, Bongiovanni, Dynamic, Azzurra, Tactus, Camerata Tokio, Paragon, Brilliant Classics.
Docente di fagotto presso il Conservatorio “G. Rossini” di Pesaro, precedentemente ha insegnato nei conservatori di Siena, Ferrara e Messina.
Molto attento al valore sociale della musica ha collaborato con la Fondazione franco-palestinese Al Kamandjati di Ramallah e nel progetto “Le nuove vie dei canti” a Lampedusa, è membro del movimento “Human Rights Orchestra – Musicisti per i Diritti Umani” e partecipa ai “Concerti della Speranza” organizzati dalla Fondazione Perugia Musica Classica.