Clizia Mengoni

Clizia Mengoni
PIANOFORTE
c.mengoni@conservatoriorossini.it

 

Formazione:

Ha conseguito, appena sedicenne, il diploma con il massimo dei voti e la lode presso il Conservatorio statale “Gioacchino Rossini” di Pesaro, perfezionandosi poi a Milano con la didatta ungherese Ilonka Deckers. Parallelamente, ha proseguito  gli studi classici presso il Liceo “Carlo Rinaldini” di Ancona e quelli di Composizione al Conservatorio “G.Rossini” di Pesaro.      

Vincitrice di una borsa di studio annuale, messa a concorso dal governo francese, per perfezionarsi in pianoforte in Francia (1985), e di una  borsa di studio, messa a concorso dal governo ungherese, per seguire un corso di didattica secondo il metodo Kodaly. Ha preso lezioni da Lya De Barberiis ed ha seguito seminari di Vincenzo Vitale. Si è laureata in Giurisprudenza presso l’Università degli Studi di Macerata.

Premi conseguiti ed attività concertistica svolta:

Primo premio assoluto, non ancora decenne, al Concorso nazionale pianistico di La Spezia, in seguito al quale ha effettuato la sua prima registrazione televisiva su invito della Rai, è risultata poi vincitrice  di una ventina di Concorsi nazionali ed internazionali.                   

Si segnala il 1° premio, assegnato all’unanimità, al Concorso “Arcangelo Speranza” di Taranto, nel 1978, in seguito al quale ha svolto  una serie di concerti presso importanti sedi concertistiche italiane.

Tra i  numerosi altri riconoscimenti conseguiti in Concorsi nazionali e internazionali  sono degni di nota: secondo premio al Concorso internazionale “Bellini” di Caltanissetta; secondo premio, e inoltre premio speciale per il miglior pianista italiano offerto da Lya De Barberiis, al Concorso Internazionale “Neglia” di Enna; primo premio al concorso di esecuzione pianistica di Osimo -cat. G; secondo premio al concorso “Nanino” di Tivoli riservato ai diplomati col massimo dei voti e la lode; primo premio assoluto nella categoria D, E, F al Concorso nazionale di Osimo; primo premio assoluto al Concorso nazionale “Giovani Concertisti” di Imola; medaglia d’oro, appena quindicenne, al concorso internazionale “F. P. Neglia” di Enna, secondo premio al Concorso nazionale “Liszt” di Livorno; secondo premio al Concorso nazionale “Martucci” di Capua, e altri).

Dopo il primo concerto, appena undicenne, al “Settembre musicale” di Orta San Giulio, ha svolto un’interessante attività concertistica, sia in recital che in qualità di solista con orchestra, in sedi importanti come la Sala Grande del Conservatorio Verdi di Milano per i “Pomeriggi musicali”; il Teatro Petruzzelli e il teatro Piccinni di Bari; gli Amici della musica di Castelsantangelo a Roma; le “Settimane Musicali Lariane” a Villa Olmo sul lago di Como; il Festival Internazionale Frentano di Lanciano, il Teatro Giordano di Foggia, il teatro Tarentum di Taranto.

Ha tenuto, fra gli altri, concerti per il Festival Internazionale di Cracovia, per il Festival “Rimini Aterforum”, per gli “Amici della Musica” di Arezzo, al Teatro Comunale di Siena, al Teatro Sociale di Como, a Bergamo e in altre importanti sedi in Italia, Polonia, Austria, Ungheria, Bulgaria. Quindicenne, si è esibita con un programma lisztiano sia nella casa natale di Liszt che nel salone del castello Esthérazy in Austria. Ha svolto varie tournées per la Gioventù Musicale d’Italia.

Ha al suo attivo registrazioni per trasmissioni radiotelevisive, sia per la Rai che per reti televisive private.

Altre attività in campo didattico e musicale:

Titolare di una cattedra di Pianoforte presso il Conservatorio di Pesaro. Si è occupata di revisioni di brani pianistici e di ricerca. Ha curato la pubblicazione e la revisione della Sonatina per pianoforte, fino ad allora inedita, di Gino Tagliapietra, che ha anche eseguito, in prima esecuzione, in occasione di una commemorazione del compositore.

È stata invitata più volte a far parte di giurie di concorsi pianistici. È stata nominata nel 1990 dal Ministero come commissario al Concorso Nazionale per titoli ed esami per l’assegnazione di cattedre nei  Conservatori Statali di Musica. Ha presieduto il Concorso, per titoli ed esami, indetto dal Comune di Ancona per l’assegnazione di cattedre di Pianoforte presso l’Istituto Musicale Pareggiato “G. Pergolesi”(2001). È stata nominata commissario ministeriale per gli esami di maturità presso i Licei Sperimentali ad indirizzo musicale e, successivamente, anche presidente di commissione agli esami di maturità in Licei di diverso indirizzo (2007). Ha fatto parte più volte delle commissioni esaminatrici per gli incarichi di insegnamento di Strumento e di Educazione musicale  nelle Scuole Secondarie di primo grado ad  indirizzo musicale (Smim).

Ha elaborato nel 2007, su incarico del Dirigente scolastico del Liceo Rinaldini di Ancona, i programmi di studio per il Corso sperimentale di Storia della musica, da realizzare sia al Liceo classico che al Liceo pedagogico della città, in attesa dell’attivazione da parte ministeriale degli specifici Licei ad indirizzo musicale.  

Ha tenuto il corso di “Legislazione ed organizzazione scolastica” per gli studenti del Biennio abilitante e per quelli del Percorso abilitante speciale (Pas) per le classi di concorso A31, A32 e A77 nelle scuole secondarie (nel 2008, 2013, 2014) e di “Storia e diritto delle istituzioni scolastiche” per i corsi abilitanti nel 2016,presso il Conservatorio pesarese.

Ha tenuto dal 2004 i medesimi corsi per gli studenti di Laurea Triennale e di Laurea Specialistica. Nell’anno accademico 2013/14 ha tenuto anche i corsi di Metodologia e di Prassi esecutiva per i docenti abilitandi nella classe di concorso A77 (Pianoforte).

Ha fatto parte del Consiglio Accademico del Conservatorio di Pesaro. È responsabile dei rapporti tra il Conservatorio Rossini e i Licei Musicali convenzionati di Ancona e di Pesaro, ed è figura di sistema presso entrambi i Licei.                                                   

È iscritta all’Albo degli esperti valutatori Anvur.  

Alcuni suoi allievi sono risultati vincitori di concorsi nazionali pianistici; altri sono apprezzati docenti di strumento presso Scuole Secondarie di primo e secondo grado ad indirizzo musicale.