Maria Chiara Mazzi

Maria Chiara Mazzi
STORIA DELLA MUSICA
mc.mazzi@conservatoriorossini.it
mchiaramazzi@gmail.com
 

È diplomata in pianoforte e clavicembalo presso il Conservatorio di Bologna e laureata col massimo dei voti e la lode in Lettere Moderne ad indirizzo storico e in Discipline della Musica presso l’Università di Bologna.

Ha collaborato col R.I.S.M. di Kassel e con l’UTET per la redazione del Dizionario della Musica e dei Musicisti (DEUMM). Dal 1989 redige le note ai programmi della Stagione Concertistica del Teatro Rossini di Pesaro e collabora con Musica Insieme di Bologna e col Teatro Pavarotti di Modena. Ha pubblicato saggi storico-musicali per riviste specialistiche e divulgative e su volumi miscellanei editi dalla Fondazione ‘G.P. da Palestrina’, dalla ‘Las’ di Roma per Università Salesiana e dalla CLUEB di Bologna e tiene conferenze di argomento storico musicale per varie istituzioni italiane.

È esperta di educational in campo musicale: dal 2006 al 2014 si è occupata del BabyBoFe’ (festival di musica classica per bambini organizzato da Bologna Festival). Realizza per Bologna Festival i progetti per le scuole primarie e secondarie di primo e di secondo grado di “Note sul registro”, con programmi integrati alla Pinacoteca Nazionale e al Museo della Musica. Costruisce da oltre 20 anni un progetto integrato tra storia della Musica e Storia della Letteratura presso il Liceo Classico Galvani di Bologna, presso il Liceo Scientifico Torelli di Fano e presso il Liceo delle Scienze Umane Nolfi, sempre di Fano. Ha pubblicato libri Educazione Musicale per la Scuola secondaria di primo grado per Alice Edizioni.

Assieme ad Andrea Parisini ha curato la Resurrezione di Lazzaro di Antonio Calegari, di cui ha preparato anche il programma di sala e un CD-Rom per la CHANDOS e sei volumi sulla storia musicale di Rimini nell’Ottocento e nel Novecento. Per il Touring Club Editore ha editato la guida storica e turistica “In viaggio con Mozart”. Ha pubblicato un testo di Storia della Musica in due volumi (dal Medioevo a Debussy e dalla Dodecafonia a Vasco Rossi) e la traduzione di due trattati pedagogici del Seicento e dell’Ottocento e un testo sulla storia della trattatistica per tastiera.

È protagonista dal 2013 di un progetto di Divulgazione storico-musicale per ANCeSCAO provinciale di Bologna.

È Accademico Filarmonico di Bologna, nella classe dei Musicologi ed è iscritta all’Ordine Nazionale dei Giornalisti nell’elenco dei pubblicisti.

Insegna Storia ed Estetica della Musica dal 1981, attualmente insegna Storia della musica nei corsi di triennio e di biennio e nel Triennio di primo livello di Composizione ad indirizzo Musicologico presso il Conservatorio ‘G.Rossini’ di Pesaro.