Vecchio ordinamento (ad esaurimento)

Status
Il vecchio ordinamento è stato abolito definitivamente nel 2011 e attualmente è attivo soltanto “ad esaurimento”, cioè per consentire a chi lo aveva già iniziato di portarlo a termine.
Il valore legale (“agli effetti dell’accesso ai pubblici concorsi”) del diploma di vecchio ordinamento è equiparato alla laurea di II livello, ma solo se conseguito entro il 31 dicembre del 2017; altrimenti sarà equiparato alla laurea di I livello. In entrambi i casi comunque è necessario essere in possesso di un diploma di maturità.

Passaggio ad altri ordinamenti
È possibile passare da un corso del vecchio ordinamento al corrispondente corso preaccademico semplicemente presentando una domanda, senza dover sostenere un esame di ammissione. In questo caso il Conservatorio valuterà ed eventualmente riconoscerà l’attività già svolta nel vecchio ordinamento.
È anche possibile passare da un corso del vecchio ordinamento al corrispondente corso di Triennio: a seconda del corso e dell’anno frequentato, in alcuni casi non è necessario sostenere un esame di ammissione. Per maggiori informazioni si può contattare la segreteria.

Struttura generale e piani di studio
La durata dei corsi del vecchio ordinamento ancora attivi varia a seconda dei casi da cinque a dieci anni. Come nel caso dei corsi preaccademici, accanto alla materia principale è necessario frequentare alcune materie complementari, che variano a seconda del corso. Per un quadro dettagliato della struttura dei corsi, consulta i piani di studio. Qui puoi trovare un riassunto degli obblighi di frequenza relativi alle materie d’insieme.

Esami
Gli esami possono essere di licenza (quelli che concludono le materie complementari), di compimento (quelli che concludono i diversi periodi di studio delle materie principali) o di promozione (per passare all’anno successivo nella materia principale e in alcune materie complementari).
Gli esami si possono dare nella sessione estiva (di solito giugno) o autunnale (di solito settembre). La possibilità di accedere alla sessione straordinaria di febbraio (che nel vecchio ordinamento è la prima sessione dell’anno e non l’ultima) va sempre verificata con la Segreteria. Ricorda che l’iscrizione agli esami di compimento e licenza non è automatica: per ogni esame devi presentare una domanda entro i termini stabiliti (che vengono pubblicati sul sito), specificando in quale sessione lo vuoi sostenere.
Se ti sei iscritto ad un esame nella sessione estiva ma decidi di rimandare devi portare una giustificazione, altrimenti non potrai accedere alla sessione autunnale.

Ripetizione dell’anno
Secondo la normativa ministeriale è possibile ripetere ciascun anno di corso solo una volta.